Magica Venezia: come lei nessuno mai

by United Blogs of Benetton on: luglio 21st, 2014

C’è la Little Venice di Londra e quella nel centro di Mykonos, c’è il Venetian Resort Hotel Casinodi Las Vegas, che riproduce in scala alcuni degli scorci più suggestivi del capoluogo veneto, ma di Venezia, quella vera, non può che esisterne una sola.

Antica repubblica marinara, eterna Regina dell’Adriatico, Venezia e la sua Laguna rappresentano per tutti una visione prodigiosa più che una terra in carne e ossa.

Raggiungerla dal mare è come immergersi di colpo nello skyline di un altro mondo che rimanda, in un istante, alla grandezza del passato e ai suoi rapporti con l’Oriente.

venice

L’architettura dei fastosi palazzi sul Canal Grande risalenti all’epoca bizantina e rinascimentale, i ponti di legno, ferro e cemento che ne collegano le sponde, le calli strette e sinuose che si snodano e si intersecano fino a perdere la forma nel recinto dei suoi campi, il labirinto di canali da risalire lentamente a bordo di una gondola fanno di questo luogo una delle mete turistiche più rinomate nel mondo.

Scoprire Venezia vuol dire perdersi a Venezia, per campi e campielli, tra le sue calli serpeggianti, nascoste e silenziose; vuol dire vagare, senza meta, fino a rimanere soli.

Salite sul Ponte di Rialto, attraversate Piazza San Marco, immergetevi nel traffico di turisti e commercianti e poi trovate il modo di lasciarveli alle spalle… approderete in qualche angolo silenzioso e inaspettato o su uno scorcio di Laguna dalla vista mozzafiato.

venice_rialto

Allontanandosi da Piazza San Marco, in direzione di via Garibaldi, si raggiungono i Giardini della Biennale e il complesso dell’Arsenale, un tempo fra i più attivi cantieri navali d’Europa; dal lato opposto Punta Dogana, il palazzo dell’Accademia col suo famoso ponte di legno e le decine di chiese disseminate intorno al sestiere di San Polo dove è possibile assistere a piacevoli concerti. A pochi minutisi trova, invece, il Lido, famosa località balneare e sede della mostra del Cinema che si tiene, tutti gli anni, a fine estate. Con un vaporetto, oltre al Lido, è possibile raggiungere anche le altre isole della Laguna, come la Giudecca, Murano, Burano, Torcello; mete a volte trascurate ma ricche di luoghi mirabili e tutte da scoprire.

Sono tante le attrazioni di questa mecca architettonica, spesso meno conosciute, ma per questo più curiose, luoghi frequentati solo dai locali, perfetti per calarsi nelle atmosfere veneziane, dove cicchetti e ombre di vino sono ancora di casa e nei Bacari, le osterie tradizionali, è possibile sperimentare tutto il gusto e la qualità della cucina locale.

Tanti gli scorci scenografici che hanno fatto da sfondo a pellicole cinematografiche e grandi romanzi e che oggi, United Colors of Benetton ha deciso di riscoprire per immortalare gli scatti della nuova collezione autunno inverno.

benetton_2

Proposte glamour e sofisticateche offrono la soluzione più adatta a qualsiasi occasione: pizzi, decori, accessori ricercati, tinte classiche o decise come il nero, il rosso, il viola, linee semplici e sciancrate. Motivi geometrici e floreali esaltati dal lusso e dal rigore dei panorami da fiaba, inviolati dal traffico, dalle corse forsennate, dai clacson e dai rumori della comune vita urbana.

benetton_sweet_autumn

arsenale

Un luogo magico, romantico, bello oltre le parole, capace di incantare e di riflettere, al contempo, tutta la ricercatezza della nuova collezione, dove tornare a scoprire il valore del tempo, dove nulla è mai perduto, perché a Venezia ogni istante è un istante guadagnato.

 
 

leave your comment