Rita Ora, la regina dello street-style

by Be-Blogger Italy on: luglio 4th, 2013

rita ora

Devo ammetterlo, quando ho visto per la prima volta Rita Ora ho pensato che fosse un pessimo incrocio tra Rihanna e Lady Gaga, ne ho avuto quasi paura.

Adesso, come ogni volubile amante del web che si rispetti, ne sono praticamente innamorata. Adoro tutto di questa cantante, dall’abbigliamento alle acconciature, ritengo che abbia uno stile molto personale, che trovo decisamente in linea con i miei gusti. Certo Rita Ora ha molte più occasioni delle mie per sfoggiare i suoi splendidi outfit, ma questo non mi impedirà mica di sognare di potermi vestire come lei ogni volta che ne sento il bisogno.

rita ora 1

Sneakers, denim, cappellini snapback, occhiali da sole e t-shirt da uomo, ogni capo (o accessorio) viene sapientemente mixato con il resto del look, per un risultato decisamente hot. Nessun dettaglio viene lasciato al caso, dai gioielli allo smalto sulle unghie, ogni cosa ha un suo perché. So che probabilmente non piacerà a tutti questo street-style assolutamente americano, proprio per questo motivo vi dico che Rita Ora riesce a stupire tutti ad ogni apparizione sui red carpet, mostrandosi elegante e raffinata, pur non essendo mai banale.

Mahiki Coconut Lounge at V Festival - Day 2

Un dettaglio incredibilmente fashion da non tralasciare? La migliore amica di Rita è la modella del momento, la più smorfiosa e divertente: Cara Delevingne. L’ennesimo caso in cui moda e musica si incontrano. Da quest’unione sono nate storie d’amore, collaborazioni e adesso persino un’amicizia.

rita ora 2

 
 

Leave your comment

 Acid Wash, il ritorno degli anni ’70

by Be-Blogger Italy on: giugno 20th, 2013

acid wash 2

Grazie al boho-chic gli anni ’70 e lo stile hippy stanno tornando, prepotentemente, nei nostri guardaroba.

Abiti lunghi, frange e bangles ci riportano indietro fino a quegli anni, di stile e libertà, durante i quali la maggior parte di noi, non era neanche nata. Tra le tendenze di quel periodo possiamo certamente ricordare la tecnica di lavaggio dell’acid wash, diffusissima tra i “figli dei fiori” che in questo modo customizzavano le loro t-shirt. Basta un po’ di candeggina ed il gioco è fatto, semplice, veloce, alternativo.

acid wash 5

Quest’anno il must-have da avere assolutamente nel proprio armadio, sono gli shorts in denim “sbiancato”, corti, tagliati in maniera pessima (volontariamente) e lavati con qualche bicchierino di candeggina assolutamente non delicata.

acid wash 4

Personalmente però adoro il giubbotto in denim, storico, iconico, sfruttato negli anni ’90 e da me apprezzato se qualche misura più grande.

Rubatelo al fratello o al fidanzato, fate qualche svolta alle maniche, macchiatelo qui e lì schiarendo le zone interessate ed il gioco è fatto! Possiamo abbinarlo a t-shirt di rock band o canottiere con frange, ma per coerenza sceglierei un crop top realizzato in casa e l’effetto hippy sarà garantito.

acid wash 3

Photo Credits: weheartit

 

Federica

Fashion Apartment

 
 

Leave your comment

 Snapback, la visiera come accessorio

by Be-Blogger Italy on: giugno 13th, 2013

snapback me

Ricordo che negli anni ’90 più la visiera del tuo cappellino era piegata, più eri “top”. Ne possedevo moltissimi, i più cool erano quelli con i nomi delle squadre di basket USA, ma purtroppo non avevo molta tecnica nel piegare le visiere e quindi mi facevo aiutare dai miei amici più grandi.

Oggi come ieri, adoro collezionare cappelli (e in generale accessori per capelli), non li considero un riparo dal sole, dalla pioggia o dal freddo invernale, ma piuttosto un vero e proprio complemento al mio outfit.

snapback 1

Qualcosa però è cambiata. Le visiere sono diventate rigide e grandi, enormi, appariscenti!I cappelli adesso trasmettono messaggi, amore, stile, odio, ragazzo, ragazza, sono molte le parole che troverete stampate su questi accessori ormai immancabili nello street-style del 2013. Vengono decorati con borchie, gioielli, spille, colori, fiori e molto altro, adattandosi a qualsiasi tipo di personalità.

snapback 2

Personalmente li adoro e quando non ne indosso uno mi sento quasi nuda! Qualche amico (scherzando) mi critica, chiedendomi di essere più femminile e meno “rapper” ma credo che si possano indossare i cappellini con estrema femminilità, vi basti pensare a Rita Ora ed i suoi outfit, nei quali quasi sempre compare un cappello snapback, spesso indossato al contrario (back in time).

snapback 3

 

Photo Credits: Weheartit

 

Federica

Fashion Apartment

 
 

Leave your comment

 Pharrell Williams l’uomo del momento tra moda e musica

by Be-Blogger Italy on: giugno 6th, 2013

 

pharrell 11

Classe 1973, produttore, musicista, cantante e stilista made in USA, Pharrell Williams è responsabile di successi del calibro di Justified di Justin Timberlake e Hard Candy di Madonna.

Giovane ma non troppo, potremmo definirlo il Peter Pan della musica, sempre in cerca di nuove esperienze, con un bagaglio artistico “enorme” ma con lo stile e l’aspetto fisico di un venticinquenne.

pharrell 2

Decisamente Pharrell Williams è l’uomo del momento, con due super successi musicali attualmente sulla cresta dell’onda. Stiamo ovviamente parlando di Get Lucky, singolo “fortunatissimo” (perdonatemi il gioco di parole) che segna l’atteso ritorno dei Daft Punk e Blurred Lines, tormentone quasi estivo cantato e ballato in compagnia degli amici Robin Ricke e T.I. Sembra dunque che qualsiasi cosa venga toccata da Williams diventi oro, che si tratti di produzioni, featuring e addirittura abbigliamento.

get lucky

Proprio di moda vorrei parlarvi.

La novità è che Pharrell sarà uno dei giudici severissimi del nuovo talent show americano ideato da Rihanna: Styled To Rock. L’annuncio ufficiale è stato diffuso appena due settimane fa e già i fan (e anche la sottoscritta) non vedono l’ora di osservare con quanta cattiveria, l’uomo del momento, giudicherà i concorrenti di questo nuovissimo reality che sicuramente trae spunto  dal celebre Project Runway condotto da Heidi Klum.

pharrell 3

Photo Credits: weheartit

 

Federica

Fashion Apartment

 
 

Leave your comment

 Buon compleanno, Happy birthday, Bon anniversaire, Feliz cumpleaños…

by Be-Blogger Italy on: maggio 29th, 2013

cake

 

Mio caro Blog Benetton,

 

ci siamo conosciuti appena pochi mesi fa e già mi ritrovo a doverti augurare buon compleanno, anche se non ho vissuto pienamente (purtroppo) questi due anni…

Due anni di colori, di storie, di immagini, provenienti da ogni parte del globo. Si, perché noi siamo i tuoi occhi, noi blogger attenti e curiosi, pronti a raccontare con ardore la nostra visione del mondo. Noi continueremo a farlo, tu continuerai ad ospitarci tra le tue pagine virtuali e LORO continueranno a leggerci.

 

Buon compleanno

compleanno benetton

 

Federica

Fashion Apartment

 
 

Leave your comment

 Facciamo Colazione da Tiffany?

by Be-Blogger Italy on: maggio 2nd, 2013

tumblr_l2sgveKdlf1qbilh4o2_r1_500_large

Che Audrey Hepburn sia tornata di moda non è certo un segreto, ancor meno una novità.
Ciò che invece sta invadendo, relativamente da poco tempo, le nostre città e soprattutto le nostre librerie, sono le copertine ispirate a Colazione da Tiffany.
Titoli, foto e illustrazioni che prendono spunto dal celebre film del 1961, a volte con cognizione di causa, ma spesso (purtroppo) in maniera del tutto fuorviante.

Si comprano anelli da Tiffany, regali da Tiffany, si mangiano cornetti, si conoscono uomini e si incontrano le amiche. Tutto questo viene sempre rappresentato con un bel viso, occhioni da cerbiatto, capelli raccolti in un elegante chignon e grandi occhiali da sole.
Chi vi ricorda?
Ovviamente l’inflazionatissima Holly, che avremmo anche potuto continuare ad amare se non ce l’avessero fatta quasi odiare, propinandoci la sua immagine in qualsiasi forma, dimensione e contesto.

audrey-hepburn-tiffany_large

Audrey è sempre stata sinonimo di eleganza, raffinatezza e delicatezza, parole che a volte sembrano esser state dimenticate da tutti. Potremmo conservare il ricordo della sua bellezza e semplicità, il ricordo di un film che ha fatto innamorare di se e della moda milioni di donne in tutto il mondo.
Potremmo evitare di alludere a Breakfast at Tiffany’s per ogni libro, magazine e opuscolo che mettiamo in commercio.

tumblr_ml3mmyiLgK1rcgg2wo1_500_large

 

 

Photo Credits: Weheartit

 

Federica

Fashion Apartment

 
 

Leave your comment

 Follow Me di Murad Osmann

by Be-Blogger Italy on: aprile 26th, 2013

murad osmann

Se hai una fidanzata bellissima e delle possibilità economiche notevoli, diventare un artista può risultare semplicissimo.

Questo è il caso di Murad Osmann, fotografo russo al quale è bastato uno smartphone e l’app di Instagram per dar vita ad un fenomeno artistico di fama mondiale chiamato Follow Me. Nelle sue foto, scattate in giro per il mondo con un semplice telefonino, Murad segue la sua splendida fidanzata Nataly, che lo invita a girare il mondo e scoprire tutte le meraviglie in esso contenute.

3

Certo, devo ammettere che quando ho scoperto queste foto, grazie al blog internazionale Benetton, la mia autostima è improvvisamente calata del 50% a causa del fisico mozzafiato di Nataly. Subito dopo però, ho voluto saperne di più e ho deciso di sbirciare tra le immagini del profilo Instagram di Murad Osmann. Ho scoperto paesaggi splendidi e città incantevoli, creazioni dell’uomo e meraviglie della natura.

“La prima foto è stata scattata a Barcellona mentre eravamo in vacanza. Nataly era un po’ infastidita dal fatto che io ero sempre a scattare foto. Così mi ha afferrato la mano e ha cercato di tirarmi in avanti. Questo movimento non mi ha impedito di scattare… E così è cominciato tutto.”

Queste le parole del fotografo che un po’ per gioco è riuscito a mostrarci tutto il mondo, dall’Asia all’Inghilterra, passando per Venezia e Disneyland. Un applauso a Nataly, riuscita a trascinare il suo uomo (anche se in minima parte) davanti all’obbiettivo piuttosto che dietro.

1

 

Federica

Fashion Apartment

 
 

Leave your comment

 Ad ogni generazione la sua serie tv

by Be-Blogger Italy on: aprile 19th, 2013

dawson-crying_large

La mia adolescenza è stata sicuramente colpita dall’effetto Dawson’s Creek. Un gruppo di sedicenni le cui famiglie e personalità, veninavo continuamente disturbate da cataclismi psicologici ed eventi moralmente devastanti. Una situazione simile l’avevano vissuta i ragazzi qualche anno più grandi di me, quelli che hanno goduto delle disgrazie dei protagonisti di Beverly Hills 90210 i quali, se non altro, si consolavano con una situazione economica stabile e agiata.

serie tv

Gli anni dell’università furono segnati da un’altra serie tv, il filone era sempre melodrammatico ma i protagonisti, avevano uno spiccato senso dell’umorismo ed erano tendenzialmente menefreghesti, sto parlando di The O.C. Questo teen-drama, al contrario di Dawson’s Creek, influenzò stilisticamente parecchie ragazze e ragazzine. Lo stile di Marissa Cooper e Summer Roberts venne emulato e replicato, dai capelli al make-up, ogni cosa portata da loro diventava immediatamente un trend. Questo anticipò di qualche anno il fenomeno Gossip Girl.

tumblr_kyespxCowj1qaj1eto1_500

Blair Waldorf, Serena Van Der Woodsen ed i loro amici, vivevano nel lusso più sfrenato della New York ricca. Le ragazze di tutto il mondo iniziarono a fantasticare riguardo limousine, borse Chanel e stage in prestigiose case di moda. Nacque così la moda più sfarzosa che io abbia mai visto in questi 28 anni.
Teen-ager vestite come benestanti 50enni, smartphone e tablet al posto di libri e quaderni ed un’invasione di abitini in stile preppy.

tumblr_mlgbjvsNIZ1rhfubso1_400_large

Non riesco a capire se siano stati i telefilm ad adattarsi all’evoluzione dei ragazzi, o se siano stati questi ultimi a trarre spunto dai serial.
Certo è che, dai tempi in cui Joey si arrampicava su per una scala fino alla finestra di Dawson ne è passato di tempo, adesso per risparmiare tempo lo avrebbe videochiamato su FaceTime.

Photo Credits: weheartit

 

Federica

Fashion Apartment

 
 

Leave your comment

 Sognando Coachella

by Be-Blogger Italy on: aprile 12th, 2013

coachella top

Sin da piccola ho sempre sognato di poter vivere in California. Ok, non la conosco, non l’ho mai visitata e non ho mai frequentato qualcuno che viva già lì, tuttavia mi attrae terribilmente da anni.
Uno dei motivi che da anni mi spinge ad adorare quella particolare zona degli Stati Uniti è certamente la presenza di Hollywood e di tutte le celebrities che popolano le più belle case del mondo.
Il mio sogno?
Incontrarle e divertirmi con loro al Coachella Festival. Katy Perry, Lindsay Lohan, Vanessa Hudgens, Rihanna e tutte le star del momento, indossando i loro abiti d’ispirazione hippie prendono parte ogni anno a quest’evento.

collage coachella
Puntuale come ogni anno, dal 1999 ad oggi, oggi 12 Aprile, tra vip, musica ed esibizioni, ecco arrivare il Coachella Valley Music and Arts Festival 2013.
Nel corso della prima edizione si esibirono artisti del calibro di Moby, Beck e The Chemical Brothers, negli anni successivi si alternarono Sigur Ròs, The Strokes, Red Hot Chili Peppers, The Cure, Muse, Coldplay ed è meglio che io mi contenga perché non posso certo citarli tutti! Lasciatemi però anticipare che, nella line up di questa edizione, sono presenti anche i Phoenix.

coachella

Ovviamente anche quest’anno non andrò e il Coachella Festival resterà, per il momento, solamente un sogno che, prima o poi, realizzerò. Tuttavia sabato sera mi consolerò con una festa a tema Flower Power, dunque potrò vestirmi in stile boho-chic, indossare anfibi e abiti a fiori, farmi le treccine ed i nodi ai capelli, anche se con la certezza di non poter incontrare Rihanna e amici.

Photo Credits: Weheartit

 

Federica

Fashion Apartment

 
 

Leave your comment

 Tatuaggi: accessori della nostra personalità

by Be-Blogger Italy on: aprile 5th, 2013

tatuaggi copertina

Devo ammetterlo, quando conosco qualcuno mi accerto sempre della presenza di tatuaggi sul suo corpo, almeno nelle zone visibili a tutti.
Per quale motivo?
Perché li adoro!

A differenza dei piercing, che trovo inspiegabilmente “eccessivi”, i tatuaggi sono per me un accessorio della personalità. Sul mio corpo ne ho 4 ed è inutile negare che questo post, sia stato ispirato dalla ricerca del soggetto perfetto per il tatuaggio numero 5.

tatuaggi 4

Il primo lo feci in occasione dei miei 21 anni, una piccola Hello Kitty sul basso ventre.
Il secondo lo sognai e scelsii di farlo seguendo il mio istinto, si tratta del logo anni ’90 di Barbie.
Il terzo è quello che più mi rappresenta, ho tatuato l’amore sul mio braccio sinistro, con un grande cuore rosso, per rendere ancor meglio l’idea.
Il quarto e (per adesso) ultimo è un piccolo pezzettino di puzzle, che trova la sua totalità quando incontra il braccio del mio fidanzato, il quale possiede l’altra metà.

tatuaggi 3
Adesso l’idecisione è totale ed il web non fa che confondermi le idee. Ad ogni modo, in vita mia ho visto decine di tatuaggi meravigliosi, che traevano ispirazione da svariati momenti della vita di coloro che li sfoggiavano con orgoglio.
Tra i precursori di questa pratica, che adesso è diventata un trend, troviamo (ovviamente) gli egiziani, mentre nell’antica Roma vennero vietati da Costantino il quale, in seguito alla sua conversione al Cristianesimo, vietò i tatuaggi dedicati ai defunti.

Personalmente non mi pento di nessuno dei quattro disegni che ho sulla pelle, potrebbero apparentemente apparire come sciocchi e frivoli, ma ognuno di loro nasconde al suo interno un milione di ricordi dai quali non potrò mai più separarmi.

tatuaggi 6

 
 

Leave your comment