Limoncello: Fragranza mediterranea

by United Blogs of Benetton on: giugno 18th, 2014

Se c’è un liquore in assoluto che fa rima con estate, quel nettare, senz’altro, è a base di limone. Profumatissimo, digestivo, estasiante, ghiacciato, il Limoncello, in pochi anni, è diventato un vero must sulle tavole mondiali, sbaragliando avversari dalla storia millenaria.

Limoncello and lemons

L’origine di questo estratto risale ai primi del 900 e, come capita di norma per i grandi successi, la sua paternità rimane oggetto di contesa. Da decenni sorrentini, amalfitani e capresi sbandierano lo scettro della ricetta originale. Quale che sia la verità, resta che a Capri, il Limoncello, è venerato come un re. Si trova ovunque: su fragole, gelati, macedonie e babà. Una vera delizia del luogo che accompagna tutto l’anno aperitivi e dopocena.

foto 9_1

Il liquore dorato che accende l’isola una stagione dopo l’altra, suggerendo già allo sguardo il piacere del palato, trae origine dai limoni femminielli.

Grandi e succosissimi, gli agrumi della zona non conoscono rivali. Non basta infatti un frutto comune per realizzare il digestivo rinomato in tutto il mondo e anche se oggigiorno fioriscono le imitazioni, sia all’estero che in patria, il nome “Limoncello” risulta consentito solo per i limoni IGP della penisola sorrentina, di cui Capri rappresenta un ideale proseguimento.

img_1

Un prodotto che deriva dalla terra e conserva, di questa terra, tutta la forza e la tradizione; dove il fascino dei miti, delle antiche scorribande e dei paesaggi incantati incontra quello dei sapori, dei prodotti genuini, delle ricette semplici e raffinate; dove cultura e natura si intrecciano tra loro mescolando vecchio e nuovo, riportando alla memoria gli antichi fasti di un passato in cui l’isola rappresentava la terra d’approdo privilegiato per artisti e letterati in cerca d’ispirazione.

E proprio lo charme e l’armonia di questi luoghi, simbolo di bellezza e italianità, hanno fatto di Capri il set più adatto a ospitare gli scatti della nuova Collezione United Colors of Benetton 2014, realizzata proprio qui tra sentieri scoscesi ed ampi scorci di blu.

Dai look freschi e glam, ispirati alla stagione, agli outfit più sofisticati che uniscono alle linee morbide dei tessuti leggeri motivi etnici e decorazioni. Proposte che esaltano le contaminazioni, dove tuniche con stampe all over, top di pizzo e canotte bijoux si abbinano a pantaloni in cotone o a comodi shorts ricamati e fantasia. Spiccano, su tutti, i colori della natura che rimandano alla vista dei paesaggi mozzafiato: sabbia, verde, bianco e blu.

img_2

A farla da padrone, tutto l’estro ed il gusto dell’italianità che accompagna le giornate fino all’ora di cena.E alla fine di ogni pasto il Limoncello è sempre lì, capace di coinvolgere e far felice ogni palato: da piacevole dissetante, se allungato con acqua tonica, si trasforma in aperitivo abbinato allo champagne!

E per salutare l’estate con un cocktail fresco e dissetante, prova a unire al Limoncello, ghiaccio, menta e prosecco. Prendi due flûtes appena usciti dal congelatore e procedi come segue: versa nei bicchieri una base di limoncello, spolvera con le foglie di menta precedentemente lavate e spezzate a mano, aggiungi un poco di ghiaccio tritato e rifinisci con un tocco di prosecco. Il risultato è garantito.

Cocktail in the garden

Nelle notti capresi, non c’è tavolo che manchi di una bottiglia dorata… là dove il tempo scorre lento, l’aria ad un tratto si fa tiepida e brillano negli occhi di passanti ed avventori i riflessi delle luci che punteggiano la costa.

 
 

Leave your comment

 Brazil: tutto pronto per il fischio di inizio

by United Blogs of Benetton on: giugno 12th, 2014

C’è chi alla voce Brasile, ormai da molti mesi, non riesce a fare a meno di associare i Mondiali con tutto il bagaglio di gioie ed apprensioni che da sempre li accompagnano. E come dargli torto? L’accostamento calcistico, per il genere maschile, risulta inevitabile. E poi, al loro fianco, ci siamo tutte noi, quelle per cui certe equazioni non sono mai così scontate.

Quelle che sognano la spiaggia, gli aperitivi al tramonto, le mille acrobazie di windsurfer e ballerini.

Ci siamo noi, le donne, l’altra metà del cielo, quelle brave a lamentarsi per le grida esagerate o la birra sui cuscini – marchi distintivi di ogni session calcistica tra le pareti di casa – che poi, chissà perché, non riescono a evitare di cavalcare, pure loro, il pathos e la tensione che accompagna in modo ciclico l’attesa elettrizzante di un campionato del Mondo.

Brasil

Nel frattempo – penseremo – sono passati quattro anni, altri quattro, santo cielo!
Eppure non c’è scampo: il sentimento nazional-popolare, da un capo all’altro del pianeta, non conosce impedimenti.

E mentre in patria si allestiscono home theater improvvisati, tra polemiche infinite e scontri di ogni genere, in Brasile, il countdown è finalmente giunto al termine. L’incontro di apertura, che vedrà i padroni di casa opposti alla Croazia, è previsto per il 12 giugno alle 17.00 locali (le 22.00 italiane).

4B3A2600

D’altra parte, il Brasile non è mai stato così “in”. Da mesi le agenzie di viaggio sono sommerse di richieste e i posti vanno a ruba. Una frenesia globale che investe tutti i continenti e che ha di certo a che vedere con i richiami a sfondo esotico che alimentano il paese.

E così tornano alla mente anche i pensieri di partenza: oceano, spiagge, sole, balli frenetici e chiari di luna. In nessun posto come questo le contaminazioni diventano ricchezza: di lingue, di culture, di scelte e di sapori. Soltanto qui il caos di una metropoli nasconde la poesia di una vita di quartiere; e solo qui si può danzare, a piedi nudi, fino alle prime ore dell’alba per poi trovarsi in riva al mare a seguire con lo sguardo gli aquiloni dei kitesurfer che colorano le onde.

Solo in Brasile la costa riesce a offrire ogni sorta di attrazione: dalle dune di sabbia alle sculture di roccia, dalle spiagge bianche e vergini alle lagune di cristallo.
Persino il Cristo Redentore sembra non credere ai suoi occhi.

img

Rio de Janeiro, Brazil - 2013

_C3A4398 copia

E allora, quasi subito, ci sorge una domanda: come si abbina tanta bellezza al nostro beachwear per l’estate?

Undercolors of Benetton ha pensato anche a questo e proprio per non perdere neanche il più piccolo sussulto che anima il paese ha fatto del Brasile il proprio “palcoscenico” per realizzare il nuovo catalogo 2014! I risultati, come previsto, non si sono fatti attendere. Natura, ritmo, musica, cultura ed energia traspaiano nell’estro di costumi e accessori che mixano tra loro colori e fantasie: dai toni classici a quelli più accesi, dai motivi geometrici a disegni multicolor. Si va dal fucsia al verde smeraldo, dal blu al viola, pronti a risplendere sulla battigia insieme a stampe esotiche, rouche e volant.

image

Sarà che questa terra ha il potere di evocare infinite suggestioni, non solo l’allegria o i contrasti millenari, non solo la foresta con le sue genti e i suoi sciamani, non solo il ritmo coinvolgente delle sue danze o del carnevale… ma quante e quali siano sembrano riflesse tutte lì, nelle proposte in cui Undercolors ha scelto di raccogliere i mille volti di un paese in continua evoluzione. La regola è una sola: mixare senza limiti modelli e geometrie, prendendo spunto il più possibile dal brio eterno dei Carioca.

image_3

Rio de Janeiro, Brazil - 2013

Del resto lo sappiamo: la voglia di Mondiali è sempre voglia anche di estate. E allora perché no: rifarsi il look da spiaggia con un occhio di riguardo alla terra verdeoro potrebbe essere la scelta giusta per riuscire a propiziarsi anche qualche risultato.

Superstiziosi o meno, i riti scaramantici, in certe circostanze, non sono quasi mai abbastanza.
E allora, così sia. Ognuno faccia la sua scelta, prepariamoci a tifare e lasciamo che sia il campo a decretare il risultato… che poi, male che vada, potremo sempre farci un tuffo con un outfit tutto nuovo!

img_4

 
 

Leave your comment

 Lorde, la sua Royals ha conquistato il mondo

by Be-Blogger Italy on: novembre 14th, 2013

lorde 2

Classe 1996, la giovanissima Lorde ha conquistato il mondo intero nonostante il sound insolito ed il video per niente provocatorio. Sarà forse per il testo della canzone, nella quale si parla degli atteggiamenti di sperpero ed ostentazione tipici della nostra generazione (a dire il vero non tanto della mia, ma certamente di quella attuale). Ad ogni modo questa hit è diventata un successo planetario, con decine di rifacimenti e cover, persino in chiave country.

lorde royal

Lorde, ovvero Ella Maria Lani Yelich-O’Connor, è una cantautrice neozelandese non ancora maggiorenne. Le sue influenze musicali sono quasi tutte di natura electropop, con qualche riferimento ai testi hip-hop come quelli di Kanye West. Professa volentieri il femminismo ed ha spesso intavolato discussioni negative nei confronti di Lana Del Rey, ritenendo i testi delle sue canzoni dei messaggi subliminali di sottomissione e struggimento sentimentale della donna verso l’uomo.

“Penso che molte donne di questa industria non stiano facendo del loro meglio per le ragazze. Ho letto interviste dove certe grandi star dicono “non sono femminista”. Beh, non è di questo che si parla: lei è brava, ma ho ascoltato il disco di Lana Del Rey e ho pensato tutto il tempo che non fosse proprio salutare per le ragazzine ascoltare certe frasi come “non sono niente senza di te”. Questo genere di disperazione, strapparsi la maglietta, non lasciarmi… Non è una buona cosa da ascoltare per le ragazzine, nemmeno per le persone giovani. “

lorde

Lorde non è la solita stellina del pop, come si può dedurre dalle parole della sua Royals odia chi si atteggia per ciò che in realtà non possiede, probabilmente non vedremo mai nei suoi video lingue di fuori come Miley Cyrus o gioielli e macchine costose come fanno i più celebri rapper. Questa giovanissima cantant  verrà considerata un fenomeno passeggero, oppure è ben intenzionata a rimanere sulla scena pop internazionale ancora per un po’ di tempo? Io, in tutta onestà, spero fermamente nella seconda ipotesi!

https://www.youtube.com/watch?v=nlcIKh6sBtc

Photo Credits: weheartit

 

Federica

Fashion Apartment

 
 

Leave your comment

 Happy Halloween!

by Be-Blogger Italy on: ottobre 31st, 2013

halloween

Ci vestiamo o ci svestiamo?

Halloween, festa tipicamente americana, negli ultimi anni è approdata anche in Italia. Le mamme riempiono le case di dolcetti, nell’attesa che i bambini del quartiere possano suonare il campanello urlando “dolcetto o scherzetto?”, i ragazzi organizzano feste ed eventi a tema e le ragazze scelgono il costume più spaventoso.

halloween 1

Siamo proprio sicuri di quest’ultima affermazione?

In realtà, come insegna Mean Girls, Halloween si è trasformata nella buona occasione per (s)vestirsi come meglio crediamo! Se l’idea iniziale era quella di trasformarsi per una notte in streghe, mostri e fantasmi, oggi ci si traveste da celebrità, da luoghi comuni e spesso in maniera hot. Poche ragazze commettono l’errore di Lindsay Lohan nel film che la rese famosa nel 2004, quando si presentò al party di Halloween terribilmente vestita da sposa cadavere (e non certo quella firmata Tim Burton). Quale sarà il vostro travestimento per questa sera? Siete brave con il make-up estremo?

Le idee sono tantissime e queste immagini lo dimostrano. Che ne pensate di un couple-costume? In due farete certamente di meglio!

halloween 3

halloween 2

Photo Credits: weheartit

 

Federica

Fashion Apartment

 
 

Leave your comment

 Red hair: dalla Sirenetta agli hipster una passione che contagia tutte

by Be-Blogger Italy on: agosto 29th, 2013

4

Ormai lo sapete, adoro parlarvi della mia vita, dei miei desideri e delle mie passioni (più o meno durature).

Una mia ossessione, almeno fino ad un paio d’anni fa, è stata quella di dover cambiare colore ai capelli almeno 3 volte in un anno. Poi è arrivato l’ombre hair che ha rivoluzionato la mia vita, impedendomi di colorare e decolorare la mia chioma troppo spesso. Oggi sento che è giunto il momento di tornare a parlare di cambiamento, ho voglia di rinnovarmi e si sa, le donne partono sempre proprio dai capelli.

3

Sin dal primo giorno in cui vidi Ariel la Sirenetta al cinema nacque in me il chiodo fisso dei capelli rossi e a dire il vero ho anche avuto il coraggio di portarli un paio d’anni fa, ma senza mai osare particolarmente con la tonalità. Oggi il rosso è il colore hipster per eccellenza, il classico “estroso” ed originale che però appartiene un po’ a tutti. Io vorrei tanto far parte di quei TUTTI.

1175511_10201999693017354_411986778_n

Lisci, lunghi, corti, ondulati da morbidi boccoli, non importa, l’importante è che tu scelga um bel rosso appariscente e provocante, ma non come Jessica Rabbiti, la rossa tutta fuoco innamorata del simpatico coniglio, quel modo di provocare ormai è out. Adesso si provoca con piercing, tatuaggi e scarpe vintage ed i capelli rossi sono il passepartout per questo mondo fatto di finta noncuranza.

2

 

Photo Credits:

Clara U.

Weheartit

 

Federica

Fashion Apartment

Federica

 
 

Leave your comment

 Mettete i fiori nei vostri… capelli!

by Be-Blogger Italy on: agosto 23rd, 2013

fiori 3

Ok questa potrebbe sembrare una moda assolutamente primaverile, ma se avete prestato attenzione ai trend estivi vi sarete accorte di quanto si sia protratta questa tendenza. Sto parlando della coroncina di fiori, riportata in auge circa un anno addietro dalla bella Lana Del Rei e adesso scelta da tutte le giovani amanti del boho-chic per le sere d’estate.

fiori 2

Una coroncina realizzata con fiori veri (e profumati) è la realizzazione perfetta di un trend romantico e chic, ma certo non tutti abbiamo la fortuna di vivere tra campi fioriti e dunque ci si arrangia come si può. Personalmente scegliere questa acconciatura solamente per un evento, un matrimonio direi, ma in ogni caso trovo deliziose le ragazze che riescono ad indossarle con grazia ed eleganza, magari mixandole con capi moderni. Una canotta molto aperta lateralmente, shorts in denim strappati, anfibi consumati e chi più ne ha più ne metta, le tendenze io le amo così, apparentemente in conflitto tra di loro, ma che alla fine garantiscono un risultato gradevole ed originale.

fiori 4

Questa settimana ho ricevuto l’ invito al matrimonio di un’amica, ecco perché ho colto la palla al balzo per parlarvi dell’acconciatura che vorrei realizzare per quel giorno, un giorno dedicato ad una coppia che potrà finalmente “coronare” il loro sogno d’amore. Vi mostro un tutorial che potrebbe aiutarvi  a realizzare la coroncina di fiori adatta al vostro stile, io probabilmente l’acquisterò.

fiori 5

 
 

Leave your comment

 Beauty trend: la treccia

by Be-Blogger Italy on: giugno 27th, 2013

treccia

Ok, lo ammetto: anche se di metter su famiglia al momento non se ne parla, io penso spesso al mio matrimonio e come ogni ragazza che si rispetti immagino abito da favola e capelli perfetti. Non sogno acconciature scultoree, ma immagino la mia chioma bionda domata da una morbida treccia.

Il matrimonio non è ancora vicino, ma nessuno mi impedisce di far delle prove e sfoggiare ogni giorno una treccia differente. Certo bisogna ammettere che la lentissima crescita dei miei capelli non aiuta affatto nell’impresa, ma tentar non nuoce.

treccia 1

La mia preferita è la fishtail braid, la famosa treccia a spina di pesce per me impossibile da realizzare, avrei bisogno di milioni di forcine e di circa 3 o 4 assistenti. Quella che realizzo più spesso è la treccina laterale, comoda, soprattutto in questo periodo estivo di caldo afoso, la decoro con nastrini di raso in base all’abbigliamento del giorno.

treccia 5

Qualche tempo fa vi ho parlato di hairbun, fantastico, ma non è certo l’unico modo per tirar su i capelli! Trecce e treccine possono venire in nostro aiuto, per realizzare in pochissimo tempo un’acconciatura elegante e originale. Se i vostri capelli sono folti, lunghi e lucenti (complimenti) potete provare ad intrecciarli già dall’attaccatura, per terminare sulla schiena con una drittissima e geometrica treccia.

treccia collage

Insomma, come avrete capito le trecce sono tante, milioni di milioni, basta saper scegliere quella adatta al nostro look e alla lunghezza dei nostri capelli. Vi regalo un tutorial, magari sarete più brave di me e riuscirete a seguirlo alla perfezione.

treccia 2

Photo Credits: weheartit

 

Federica

Fashion Apartment

 
 

Leave your comment

 Acid Wash, il ritorno degli anni ’70

by Be-Blogger Italy on: giugno 20th, 2013

acid wash 2

Grazie al boho-chic gli anni ’70 e lo stile hippy stanno tornando, prepotentemente, nei nostri guardaroba.

Abiti lunghi, frange e bangles ci riportano indietro fino a quegli anni, di stile e libertà, durante i quali la maggior parte di noi, non era neanche nata. Tra le tendenze di quel periodo possiamo certamente ricordare la tecnica di lavaggio dell’acid wash, diffusissima tra i “figli dei fiori” che in questo modo customizzavano le loro t-shirt. Basta un po’ di candeggina ed il gioco è fatto, semplice, veloce, alternativo.

acid wash 5

Quest’anno il must-have da avere assolutamente nel proprio armadio, sono gli shorts in denim “sbiancato”, corti, tagliati in maniera pessima (volontariamente) e lavati con qualche bicchierino di candeggina assolutamente non delicata.

acid wash 4

Personalmente però adoro il giubbotto in denim, storico, iconico, sfruttato negli anni ’90 e da me apprezzato se qualche misura più grande.

Rubatelo al fratello o al fidanzato, fate qualche svolta alle maniche, macchiatelo qui e lì schiarendo le zone interessate ed il gioco è fatto! Possiamo abbinarlo a t-shirt di rock band o canottiere con frange, ma per coerenza sceglierei un crop top realizzato in casa e l’effetto hippy sarà garantito.

acid wash 3

Photo Credits: weheartit

 

Federica

Fashion Apartment

 
 

Leave your comment

 Snapback, la visiera come accessorio

by Be-Blogger Italy on: giugno 13th, 2013

snapback me

Ricordo che negli anni ’90 più la visiera del tuo cappellino era piegata, più eri “top”. Ne possedevo moltissimi, i più cool erano quelli con i nomi delle squadre di basket USA, ma purtroppo non avevo molta tecnica nel piegare le visiere e quindi mi facevo aiutare dai miei amici più grandi.

Oggi come ieri, adoro collezionare cappelli (e in generale accessori per capelli), non li considero un riparo dal sole, dalla pioggia o dal freddo invernale, ma piuttosto un vero e proprio complemento al mio outfit.

snapback 1

Qualcosa però è cambiata. Le visiere sono diventate rigide e grandi, enormi, appariscenti!I cappelli adesso trasmettono messaggi, amore, stile, odio, ragazzo, ragazza, sono molte le parole che troverete stampate su questi accessori ormai immancabili nello street-style del 2013. Vengono decorati con borchie, gioielli, spille, colori, fiori e molto altro, adattandosi a qualsiasi tipo di personalità.

snapback 2

Personalmente li adoro e quando non ne indosso uno mi sento quasi nuda! Qualche amico (scherzando) mi critica, chiedendomi di essere più femminile e meno “rapper” ma credo che si possano indossare i cappellini con estrema femminilità, vi basti pensare a Rita Ora ed i suoi outfit, nei quali quasi sempre compare un cappello snapback, spesso indossato al contrario (back in time).

snapback 3

 

Photo Credits: Weheartit

 

Federica

Fashion Apartment

 
 

Leave your comment

 Pharrell Williams l’uomo del momento tra moda e musica

by Be-Blogger Italy on: giugno 6th, 2013

 

pharrell 11

Classe 1973, produttore, musicista, cantante e stilista made in USA, Pharrell Williams è responsabile di successi del calibro di Justified di Justin Timberlake e Hard Candy di Madonna.

Giovane ma non troppo, potremmo definirlo il Peter Pan della musica, sempre in cerca di nuove esperienze, con un bagaglio artistico “enorme” ma con lo stile e l’aspetto fisico di un venticinquenne.

pharrell 2

Decisamente Pharrell Williams è l’uomo del momento, con due super successi musicali attualmente sulla cresta dell’onda. Stiamo ovviamente parlando di Get Lucky, singolo “fortunatissimo” (perdonatemi il gioco di parole) che segna l’atteso ritorno dei Daft Punk e Blurred Lines, tormentone quasi estivo cantato e ballato in compagnia degli amici Robin Ricke e T.I. Sembra dunque che qualsiasi cosa venga toccata da Williams diventi oro, che si tratti di produzioni, featuring e addirittura abbigliamento.

get lucky

Proprio di moda vorrei parlarvi.

La novità è che Pharrell sarà uno dei giudici severissimi del nuovo talent show americano ideato da Rihanna: Styled To Rock. L’annuncio ufficiale è stato diffuso appena due settimane fa e già i fan (e anche la sottoscritta) non vedono l’ora di osservare con quanta cattiveria, l’uomo del momento, giudicherà i concorrenti di questo nuovissimo reality che sicuramente trae spunto  dal celebre Project Runway condotto da Heidi Klum.

pharrell 3

Photo Credits: weheartit

 

Federica

Fashion Apartment

 
 

Leave your comment