Un tubino è per sempre

by United Blogs of Benetton on: settembre 24th, 2014

Ogni donna ne possiede almeno uno. Custodito nell’armadio come un piccolo tesoro da sfoggiare all’occorrenza: per occasioni eleganti, ma anche informali.

Stiamo parlando del tubino nero o little black dress (abbreviato in “LBD” per le più fashioniste) o, ancora, petite robe noir (per chi ama la lingua francese). Comunque lo si chiami, il tubino è una vera e propria icona di stile. Dove nasce? L’idea geniale è stata concepita da Coco Chanel nei lontani anni ’20 che, grazie al suo spirito innovativo, ha creato un abito moderno e senza troppi fronzoli. Il tubino più celebre di tutti i tempi è quello indossato da Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany. Un outfit che sorprende per eleganza e gusto! Si tratta di un lungo abito in raso senza maniche che presenta sulla schiena un taglio molto particolare. Insomma, un vestito da sogno che tutte vorrebbero indossare.

audrey

Audrey (Holly) lo chiamava ironicamente “la mia tenuta da lavoro” ed è considerato uno degli abiti più influenti nella storia dell’abbigliamento e del costume del ventesimo secolo.

Nel 2007, la rivista britannica Daily Mail realizzò un sondaggio fra i suoi lettori, per scegliere il capo d’abbigliamento che non dovrebbe mai mancare nell’armadio di una donna: il più votato risultò essere proprio il tubino di Breakfast at Tiffany’s che si piazzò al primo posto, davanti ai jeans e al Wonderbra.

Il LBD, inoltre, rappresenta tanti aspetti in un solo abito. Sofisticato, ma minimalista. Raffinato, ma semplice. Comodo ma ricercato. È un concentrato di deliziose contraddizioni, proprio come noi donne!

eleganza_1

È un vero e proprio caposaldo del guardaroba femminile: classico, ma non impegna. Sembra una frase fatta ma è davvero così! Il suo non-colore per eccellenza la dice già lunga: non è invadente nè eccessivo e ,dall’altro lato, non passa nemmeno inosservato. Immancabile nella wishlist delle fashion addicted, ma anche un valido aiuto per le ragazze meno esperte, in cerca di un look femminile e… last minute.

I motivi per adorarlo sono molti:

Primo, il tubino può essere indossato anche ogni giorno! Quel tocco di classe che rende il look perfetto in ogni occasione.

Secondo, il little black dress si adatta facilmente ad ogni silhouette. Noi conosciamo bene i nostri difetti e facciamo di tutto per minimizzarli, scegliendo sapientemente forme e modelli.

Terzo, è “democratico”. La sua innata eleganza e le sue linee semplici gli permettono di essere raffinato anche senza spendere cifre da capogiro.

eleganza_2

United Colors of Benetton, nella sua collezione autunno inverno 2014, si è ispirata al modello più classico e ad abiti che reinterpretano il tubino in chiave più chic, introducendo scolli e pizzi. Scegli il tuo!

 
 

Leave your comment

 La moda in un tweet

by Be-Blogger Italia on: novembre 27th, 2012

Viviamo nell’era dei social network!

Giorno dopo giorno, in maniera incredibilmente naturale, i social network si sono evoluti, hanno acquisito un seguito ed un autorità sempre maggiori e sono di fatto entrati a far parte delle nostre abitudini: oramai per noi è naturale chattare piuttosto che chiamare, ma anche postare foto di ogni cosa che mangiamo, vediamo, acquistiamo, indossiamo e, ovviamente, aggiornare costantemente i nostri status su twitter e facebook.

Nicole Scherzinger con un abito di tweet

Eppure, anche se la nostra vita ha preso una piega decisamente ‘social’, un’abito fatto di tweets non me lo sarei mai aspettato!

È stata l’ex Pussycat Dolls e giudice di X-Factor U.K., Nicole Scherzinger, ad indossare l’abito di haute couture “tweet”: sfoggiato in occasione del lancio della rete mobile 4G in U.K., l’abito è fatto di una stoffa di luci led che proiettano sul corpo della cantante i tweet legati al suo account in tempo reale!

Immagine anteprima YouTube

E così, dopo essere entrato nella nostra vita Twitter ha anche invaso il nostro armadio! A questo punto si aprono le scommesse: qualcun’altro avrà il coraggio di indossare un abito come questo indossando senza timore tutti i tweet ricevuti?

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

1 commento