È arrivata Sling Shot, la fotocamera dispettosa!

by Be-Blogger Italia on: ottobre 14th, 2011

Siamo sinceri: tutti, chi più, chi meno, siamo stati delle pesti da piccoli… io, poi, ero un vero terremoto! Prima di convertirmi a bambole, barbie e pentolini amavo i giochi da maschiaccio e, non ho dubbi, sarei impazzita per un oggetto come Sling Shot, a metà tra la fionda e la macchina fotografica.

sling shot fotocamera

Ideata dai designer Ung Young Um & Jung Eum Yim, Sling Shot è una fotocamera come non ne avete mai vista una e, a tutti gli effetti, un gioco divertentissimo! Per scattare una foto con Sling Shot, infatti, si deve tendere l’elastico della fionda: vi lascio immaginare l’espressione terrorizzata dei soggetti delle fotografie immortalati mentre tentano di proteggersi dal vostro “attacco”.  ;)

Sling Shot è un ottimo modo per evitare di prendersi troppo sul serio e una divertentissima scusa per creare degli album fotografici che non siano delle normalissime collezioni di foto scontate!

sling shot fotocamera

Oggi ho un carattere molto più tranquillo e un animo più femminile rispetto a quando ero piccola. Eppure… mi piacerebbe comprare la Sling Shot per divertirmi a fare i dispetti ai miei amici, ma anche per presentate gli outfit con un pizzico di ironia, perché no? Purtroppo però, per il momento, Sling Shot è solo un concept e dovremo attendere ancora un po’ prima di poterci giocare.

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

Leave your comment

 United Colors Of Benetton in una app!

by Be-Blogger Italia on: ottobre 10th, 2011

È capitato alla maggior parte di voi, ne sono certa! Una situazione noiosissima, come un viaggio eterno coi mezzi pubblici o un’attesa infinita dal parrucchiere o, ahimè, dal dentista, in cui, non sapendo come passare il tempo, avete iniziato a “giocare” freneticamente con il vostro iPhone

A me succede di continuo e per questo ho deciso di darvi un dritta, un piccolo consiglio per affrontare al meglio quei momenti morti della giornata: scaricate la nuova app di Benetton, io l’ho fatto!

Benetton App Iphone

Ho iniziato cliccando su “Collection” perchè il mondo Benetton è talmente vasto che persino a me può sfuggire un nuovo capo di abbigliamento. ;)

Mi sono sfogliata l’intero catalogo per decidere i prossimi outfit invernali da proporvi e, con un certa sorpresa, mi sono accorta che non possedevo alcuni dei capi che mi piacevano di più! Inutile dire che ho deciso di andarli a comprare…

Benetton App Iphone

Non sapevo quale fosse il negozio Benetton più vicino, ma non mi sono fatta prendere dal panico e, navigando l’applicativo, sono andata alla voce “store” trovando tutte le indicazioni per raggiungere il punto vendita più comodo per me!

Benetton App Iphone

Bene, ora che sto andando allo store più vicino, per svagarmi durante il viaggio, attivo la web radio Benetton integrata nell’app: ascolterò la mia musica preferita fino a quando arriverò in negozio.

Grazie alla app, poi, sono sempre aggiornata con le news del mondo Benetton, ricevo avvisi e informazioni riguardi ad eventi importanti come Lana Sutra e posso guardare tutti i video dei backstage!

Benetton App Iphone

Cosa state aspettando? Ogni brava shopaholic deve avere un applicativo così!

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

Leave your comment

 Electree e il progetto ecosostenibile

by Be-Blogger Italia on: settembre 30th, 2011

Il primo impatto lascia un po’ incerti: è carino, bello a vedersi, ma non è facile capire cosa si ha di fronte.

Si tratta di una pianta? Di un oggetto di design? Forse è un semplice soprammobile… L’unica cosa certa è che ha la forma di un albero, di un bonsai per la precisione, ma non indovinereste mai di cosa si tratta veramente. Se vi dicessi che è un caricatore per iPhone a pannelli solari? Lo avreste indovinato?

Vivien Muller: bonsai ricarica iphone a pannelli solari

Si chiama Electree e gli è sufficiente rimanere sotto i raggi del sole per una giornata e mezza per essere in grado di ricaricarvi il cellulare: le foglie dell’alberello sono infatti dei piccoli panneli solari!

Electree è una geniale idea della designer Vivien Muller, che, però, non si accontenta di aver realizzato un prodotto già di per sè bello ed ecologicamente importante. Vivien ha infatti in mente un progetto più ambizioso, ovvero riempire le città di giganteschi Electree e “ricaricare” grazie ad essi la popolazione!

Un sogno, quello di Vivien, sicuramente difficile da realizzare, ma senza dubbio meritevole: sarebbe una vera e propria svolta importantissima dal punto di vista ecologico e, diciamocelo, renderebbe anche esteticamente più gradevoli molte delle nostre grigie e tristi città.

Silvia
addictetoshopping.it

 
 

Leave your comment

 Cioccolata su misura!

by Be-Blogger Italia on: settembre 23rd, 2011

Negli ultimi mesi su questo blog abbiamo parlato di diverse novità legate al mondo della tecnologia e dell’informatica. Alcune erano semplici gadget, simpatici e divertenti, altre rappresentavano utili innovazioni, altre ancora importanti servizi di utilità sociale. Quella di cui parliamo oggi invece è una novità… golosa!

Ho infatti scoperto in rete Chocomize, un sito che permette a chiunque di creare la tavoletta di cioccolato dei suoi sogni!

Chocomize chiede innanzitutto di selezionare tra le varietà dark, milk e white il cioccolato di cui si vuole sia fatta la tavoletta. Una volta fatta questa prima scelta, parte il vero divertimento!

Il sito infatti offre una varietà infinita di ingredienti, che comprende non solo quelli più classici come noccioline, frutta, erbe, spezie e caramelle, ma anche opzioni più originali: dal bacon vegetariano alle patatine, dai corn flakes ai mini pretzels o ai crackers; c’è veramente da sbizzarrirsi con la possibilità di creare la cioccolata più pazza che abbiate mai immaginato!

Una volta completata la tavoletta potete farvela spedire o, nel caso in cui vogliate regalarla, scegliere una confezione e un bigliettino d’auguri (o d’amore) e far recapitare questo regalo dolce e originale.
E c’è di più, Chocomize ha anche aperto un blog in cui racconta tutti i segreti del cioccolato e presenta le novità del sito!


Buon appetito :)

Silvia
addictedtoshopping.it

 

 
 

Leave your comment

 Ricama il tuo iPhone

by Be-Blogger Italia on: agosto 18th, 2011

Trovare un case per proteggere il proprio iPhone, visto il numero incredibile di offerte a nostra disposizione, è relativamente semplice, basta scegliere: si possono acquistare cover trasparenti, colorate, ricoperte di Swarovski, decorate con i personaggi dei fumetti e chi più ne ha, più ne metta.

Oggi, però, se volete distinguervi dagli altri, avete un’alternativa in più: il case ricamato a punto croce.


Leesedesign ha creato una cover che si rifà all’antica arte del ricamo, un case, disponibile in diversi colori, coperto da piccoli fori attraverso i quali è possibile far passare il filo e ricamare dei disegni. Il kit comprende, oltre al case vero e proprio, tre rotoli di filo, mentre on line sono disponibili delle ottime guide che saranno sicuramente utilissime a chi non è esperto del punto croce e che mostrano come ricamare sul proprio cellulare personaggi buffi, eroi dei videogames o più semplicemente la classica mela della Apple. :)

Grazie a questa cover così geniale, potrete liberare la vostra fantasia per creare la vostra originale immagine a 8-bit! Fate attenzione ad una sola cosa: l’ago è vero e quindi può pungere se non si sta attenti!

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

3 commenti

 La tua wishlist su Internet

by Be-Blogger Italia on: agosto 5th, 2011

Non c’è dubbio, Internet ha rivoluzionato completamente le nostre abitudini: chat, videochat, streaming e mappe online, solo per citare alcuni, scontati esempi, solo quindici anni fa erano cose impensabili e invece ora li abbiamo a disposizione anche sul telefonino!

Sembra proprio che la Rete ci offra una varietà infinita di possibilità, ma allora… quali sono i nostri desideri internettiani?

E’ la domanda cui ha tentato di rispondere, Amrit Richmond, una ragazza incredibilmente creativa ed appassionata di tecnologia (ha addirittura aperto un sito chiamato Nerd Valentine) fondando IWL, la Internet Wish List. IWL è una pagina Web che permette a chiunque possegga un account Twitter di condividere i propri pensieri su cosa vorrebbe trovare in Rete!

Volete qualche esempio?

“Mi piacerebbe un’applicazione che analizza le mie abitudini alimentari e che mi avvisi quando le cose che solitamente compro sono scontate al supermercato.”

Oppure: “Vorrei un applicativo che mi legge le mail e blog mentre guido”

Le idee raccolte da IWL sono tante, alcune veramente geniali, altre discutibili, ma anche questo è il bello della Rete! Se volete partecipare anche voi alla community basta che scriviate la vostra idea su Twitter inserendo l’hashtag #theiwl.

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

Leave your comment

 COLORS 81 – Un manuale di sopravvivenza

by Be-Blogger Italia on: luglio 22nd, 2011

cover Colors81

I mezzi di trasporto sono una componente fondamentale della nostra vita, e realisticamente non potremmo fare a meno visto che le nostre abitudini ci portano ad essere continuamente in movimento, eppure, la diamo per scontata: il 90% dei nostri spostamenti viene effettuato con mezzi alimentati a petrolio, un combustibile destinato a finire e pure in fretta!

Cosa faremo allora?

Il nuovo numero di Colors risponde proprio a questa domanda cercando metodi alternativi (e divertenti) per muoversi senza utilizzare la benzina, ma solo la nostra creatività!

Grazie a COLORS 81, vero e proprio “manuale di sopravvivenza” dei trasporti, conosceremo persone che in tutto il mondo hanno costruito con le proprie mani mezzi di trasporto alternativi e sostenibili.

barca keniota

Ad esempio Mansoor, keniota, 31 anni, ci racconta come ha costruito la sua barca utilizzando la spazzatura lasciata dai turisti sulla spiaggia, ma le storie geniali raccolte sono tantissime e tutte in grado di appassionarvi e divertirvi… provare per credere!

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

1 commento

 Il file sharing di Dead Drops!

by Be-Blogger Italia on: luglio 15th, 2011

Comunicare e scambiarsi informazioni sono oramai diventati delle operazioni così semplici che diamo per scontate.

Troviamo naturale condividere i nostri pensieri con gli altri e abbiamo a nostra disposizione un’infinità di modi per farlo. Sembra impossibile pensare ad un modo nuovo per entrare in contatto con gli altri, non è vero?

Ed invece, Aram Bartholl, un architetto tedesco, ha escogitato un metodo assolutamente inedito e geniale per condividere le proprie informazioni: Dead Drops!

Dead Drops è un network di file sharing basato su una “rete” di chiavette usb incastonate nelle mura degli edifici in tutta la città di New York: chiunque può collegarsi e caricare o scaricare qualsiasi tipo di file (documenti, foto, video, file audio). Il fine di questo progetto è abbattere qualsiasi barriera di comunicazione e rendere possibile lo scambio di informazioni e idee a chiunque.

Aram ha iniziato questo progetto durante un soggiorno a NY nell’ottobre 2010 e ha creato una guida per l’installazione di “Dead Drops” destinata a chiunque voglia partecipare al progetto. Il risultato? Oggi le postazioni Dead Drops sono innumerevoli e sparse ovunque nel mondo! Un database tiene traccia di ognuna di loro e può aiutarvi a trovare quella più vicina a voi; è così che ho scoperto che ce n’è una in porta ticinese, nella mia città… scappo a comunicare!

Foto copyright deaddrops.com

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

Leave your comment

 USB al cioccolato!

by Be-Blogger Italia on: giugno 17th, 2011

Ogni volta che getto uno dei tanti oggetti che ci accompagnano nel corso della nostra vita quotidiana nella spazzatura, mi sento un pochino dispiaciuta. Da un lato non posso far a meno di pensare all’impatto che i rifiuti che produciamo avranno sull’ambiente, dall’altro, lo ammetto, in un certo qual modo a quegli oggetti io mi sento legata.

chiavetta usb

Quando, ad esempio, finisco il tubetto del dentifricio e lo butto, penso alla cura con cui, ogni volta che ne ho avuto  bisogno, l’ho spremuto arrotolandolo meticolosamente per evitare gli sprechi: lo stesso fatto di buttarlo via mi sembra uno spreco! Ma come potevo immaginare che avrei potuto trasformarlo in un praticissimo fermaporta?

L’ingegnere See Hwa Goh è un giovane e appassionato designer che ricicla oggetti di uso comune, pensate che trasforma il fondo delle bottiglie del latte in una lampada o crea lampadari a partire dal cartone del succo d’arancia!

Di tutte le sue creazioni, però, quella che preferisco è la chiavetta usb ricavata dal packaging di una nota marca di cioccolata: un must per una persona come me, golosa e a stretto contatto con la tecnologia e il computer.

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

2 commenti

 Intervista a Veronica Cattaneo: giovane designer di gioielli

by Be-Blogger Italia on: maggio 27th, 2011

Veronica Cattaneo, 22 anni, di Milano, è una giovane designer di gioielli in plexiglas, giovani e divertenti. Nonostante la sua giovane età Veronica è una vera e propria business woman, ha una vasta rete di distribuzione, diverse pubblicazioni di moda hanno recensito le sue collezioni e molti personaggi dello spettacolo adorano i suoi gioielli.

Veronica Cattaneo

Come hai iniziato?
Mentre preparavo la maturità ho deciso che avrei tentato di aprire una mia attività. Sono una persona molto intraprendente e così ho fermato un negozio senza nemmeno consultare i miei genitori! Tutto è iniziato così, con un pizzico di follia anche perché ancora non sapevo disegnare.

Davvero? Come hai cominciato a disegnare, allora?
Avevo così tante idee che ho deciso di comprarmi i software necessari: ci ho messo un anno ma alla fine sono riuscita ad imparare e a realizzare tutte i gioelli che avevo in mente.

Che strategia hai usato per farti conoscere?
Ho usato il sistema più semplice, sono andata di persona nei negozi a presentare me e i miei prodotti… i primi ordini li ho avuti così! Oggi, per aggiornarmi e farmi conoscere, partecipo a fiere del settore: espongo sempre al Macef di Milano, l’ultima fiera a cui ho partecipato è stata a Miami e le prossime saranno a Parigi, Londra e Barcellona.

accessori

Com’è nata l’idea di lavorare il plexiglass?
All’inizio utilizzavo il fimo, ma poi mi sono resa conto che il plexiglass era l’unico che mi assicurava la precisione che desideravo. Oggi ho tale confidenza col plexiglass, che lavorarlo è quasi diventato un gioco: non solo lo uso per realizzare qualsiasi tipo di gioello, dai bracciali, agli orecchini, ai cerchietti, ma ho iniziato anche ad usarlo insieme ad altri materiali come il pizzo colorato, che stanno avendo un grande successo.

Il tuo prossimo obiettivo?
Vorrei riuscire a curare al meglio le pubbliche relazioni per potermi affermare nel settore della moda.

Il tuo sogno?
Avere un store in centro a Milano, a fianco dei marchi più famosi! Mi piacerebbe fosse low cost, accessibile a chiunque desideri le mie creazioni… ma so bene che la strada per realizzarlo è lunga e difficile!

Seguite le creazioni di Veronica sul blog ufficiale.

 

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

2 commenti