Un’abitazione green a misura d’uomo

by Be-Blogger Italia on: novembre 29th, 2012

Non è un segreto che in questi tempi di crisi noi giovani rappresentiamo una delle categorie sociali più deboli. Trovare un lavoro che assicuri un minimo di stabilità è diventata una chimera, mettere da parte due lire in previsione del futuro, una casa, una famiglia, è un sogno condiviso da molti, ma realizzato da pochissimi: ci ritroviamo, di fatto, privati della possibilità di fare progetti a lungo termine.

casa dello studio StAndré-Lang Architectes

Qualcuno che ha davvero pensato anche a noi c’è! L’ho scovato in Alsazia, dove il festival dell’architettura archi20 ha indetto un interessantissimo concorso. La sfida era realizzare un’abitazione completa di 20mq con un budget limitatissimo, massimo 7mila euro. Ovvero: come progettare una casa veramente alla portata di tutti!

Il concorso è stato un vero successo e i progetti presentati sono stati innumerevoli: tutte case low cost spesso, per di più, realizzate con materiali totalmente naturali! L’esempio migliore è sicuramente quello del vincitore:  Maxime Lang e Bastien Saint André hanno presentato una casa interamente costruita di pannocchie dalla forma a cupola: estremamente originale ed in totale armonia con la natura che la circonda!

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

Leave your comment

 E.c.ho. Hotel a Milano

by Be-Blogger Italia on: luglio 31st, 2012

e.c.ho. Hotel Milano

Il design è da sempre uno dei miei più grandi interessi, quando poi riesce a conciliare la creatività e la bellezza estetica con i principi dell’ecosostenibilità si trasforma in una vera e propria passione e finisce che devo assolutamente parlarvene su questo blog! E’ successo con le pareti vegetali, con i murales di muschio ed oggi è la volta dell Eco Contemporary Hotel o E.C.HO di Milano.

Situato proprio nel centro della città l’E.C.HO è un hotel a 4 stelle realizzato sfruttando soluzioni tecniche e di design estremamente moderne e allo stesso tempo votate a contenere l’impatto ambientale della struttura nel tentativo di creare un punto d’incontro tra architettura e natura. Uno degli elementi più caratteristici del progetto è stato il concetto di privilegiare l’uso della luce naturale al posto di quella elettrica per garantire l’illuminazione degli ambienti: tutte le stanze dell’hotel sono quindi dotate di grandi vetrate e ampi terrazzi che consentono un notevole risparmio!

e.c.ho. Hotel Milano

E poi, in ogni punto del palazzo domina il verde, così intenso da essere in grado di regalare agli ospiti una sensazione di completa pace e tranquillità, quasi si tovassero in un giardino a godersi una passeggiata e non nel centro di una città in realtà grigia e caotica come Milano.

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

Leave your comment

 Una riserva di patate in sole 10 settimane!

by Be-Blogger Italia on: luglio 5th, 2012

Ortaggi, verdura, frutta… con la crisi, da beni di prima necessità sembrano essere diventati un lusso e ogni volta che vado a fare la spesa rimango allibita dai prezzi che ci sono in giro. Per riuscire a risparmiare qualcosa è oramai neccessario lavorare d’ingegno e rimboccarsi le maniche e oggi parleremo proprio di questo!

Voglio condividere con voi una semplice tecnica di autoproduzione che ho trovato su internet: come coltivare 45kg di patate comodamente sul vostro balcone! Magari non ci permetterà di sconfiggere la crisi, ma è pur sempre un inizio e in più può essere divertente!

Come coltivare le patate a casa

Fase 1: In realtà, non è necessario avere a disposizione un terrazzo per avviare la vostra coltivazione, ma dotete procurarvi un bidone o un vaso e ricordarvi di praticargli sul fondo dei fori che permettano un drenaggio ottimale, fondamentale per la buona crescita delle vostre patate.

Fase 2: Una volta preparato il contenitore, versateci circa 15cm di terriccio e piantate dei semi di patata che troverete tranquillamente in qualsiasi negozio di giardinaggio. Fate attenzione a distanziare bene tra di loro i semi. Bagnate per bene il terreno e ricordatevi di controllarlo per tenerlo costantemente umido.

Coltivare le patate

Fase 3: Quando inizieranno a crescere le foglie verdi, aggiungete ancora un pochino di terriccio fino a coprire una buona parte del fogliame cresciuto.

Dopo 10 settimane il fogliame sarà giallognolo, vorrà dire che è arrivato il momento di raccogliere le patate!

Ultima fase: in umido, al forno, grigliate… è arrivato il momento di cucinare le vostre patate fai da te!

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

Leave your comment