Maria Cristina Novello: la vincitrice del Benetton contest

by Be-Blogger Italia on: settembre 12th, 2011

Maria Cristina Novello è la vincitrice italiana del Benetton contest per il migliore commento sul tema “Benetton, lana e colore”: blogger e mamma, è stata invitata al Lana Sutra party e ha avuto l’occasione di partecipare alla splendida serata del 6 settembre a Milano che proprio alla lana e al colore era dedicata.

Nel corso del party, ho avvicinato Maria Cristina ed ho scoperto con grande piacere una persona molto simpatica e interessante che voglio far conoscere anche a voi con questa breve intervista.

Maria Cristina Novello

Com’è nato il tuo blog e di cosa parla?
Il blog nasce dal mio desiderio di scrivere, comunicare e relazionarmi con l’altro. Avevo fatto tutte queste cose in tanti anni di lavoro, ma sempre “dietro le quinte”. Nel blog invece ci sono io con il mio mondo fatto di tante emozioni e di mille interessi. L’ispirazione per iniziare l’ho presa da due pilastri della mia esistenza: Udine, la mia città natale, cuore pulsante del Friuli, che adoro e mia nonna Giuseppina, che è stata una gran donna,  un’appassionata creatrice di moda e una cuoca sopraffina.

Come sei venuta a conoscenza del contest e cosa ti ha spinto a partecipare?
Il contest l’ho scoperto su Facebook: leggerlo e parteciparvi sono state due cose conseguenti, proprio come se avessi seguito un filo di lana che, srotolandosi, mi ha condotta addirittura a Milano!

Maria Cristina Novello

Come descriveresti la tua partecipazione alla festa di Lana Sutra? Che emozioni ti ha trasmesso?
All’inizio ero un po’spaesata, ma poi l’ambiente era così caldo, colorato e festoso che mi sono lasciata coinvolgere. Forse nella trama dell’evento io ero un punto a margine, non certo di quelli in vista… Ma sono proprio i punti laterali, le cuciture che spesso non si vedono, quelli che tengono assieme un maglione o un vestito: io ero la rappresentante di tutti coloro che nell’anonimato entrano ogni giorno nei negozi Benetton per acquistare un capo di vestiario o un accessorio… Pensarla così mi ha fatto sentire, in una certa maniera, una vera protagonista.

Cosa ne pensi del DNA di Benetton, fatto di lana e colore?
Penso che tra le tante cose che oggi si cerca di modificare geneticamente il DNA Benetton debba conservare il più a lungo possibile le sue caratteristiche base. Debba evolvere, certo, per stare al passo coi tempi e con la moda, ma non snaturarsi. Benetton è un fiore all’occhiello del nostro made in Italy: lana e colore sapientemente mescolati ne costituiscono il fascino inconfondibile, non replicabile e intrinsecamente immutabile.

Ancora tanti complimenti a Maria Cristina e un in bocca al lupo per il suo blog!

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

Leave your comment