Nuovo Benetton Concept Store, a new shopping experience!

by United Blogs of Benetton on: giugno 4th, 2014

11_Milan On Canvas

Alzi la mano chi non ha mai avuto voglia di entrare in un negozio anche solo per il gusto di godersi lo “spettacolo”? È quello che succede da un mese a questa parte a Milano. Tutto merito del nuovo Benetton Concept Store “On Canvas”, inaugurato il 15 aprile scorso in Piazza del Duomo.

Futuristico, elegante, interattivo! Eh sì, perché con Benetton lo shopping diventa un’esperienza multisensoriale: dinamica e coinvolgente. Un viaggio all’interno di uno spazio aperto e luminoso, dove incantarsi e curiosare.

Al centro della scena la nuova collezione primavera estate 2014, ma non solo!
Quel che si avverte al primo impatto è la flessibilità, fatta di corner e di occasioni che si moltiplicano sotto i tuoi occhi grazie alla tecnologia.

Colori, tessuti, texture impressionano lo sguardo come vernice su una tela, sfruttando l’alternanza tra ciò che è presente in negozio e ciò che compare sugli schermi digitali. E, forse, proprio in questo sta la principale rivoluzione di questo nuovo concept store: l’integrazione continua fra ambiente fisico e virtuale.

Grazie allo “scaffale infinito”, con mini tablet dotati di app connessa allo shop online, è possibile acquistare tutto quello che cerchiamo, persino i capi che non si trovano in negozio.

Quello che un tempo sognavamo, oggi con Benetton è realtà: la giacca sarebbe perfetta ma manca la tua taglia? Niente panico! Con l’aiuto di un commesso, potrai assicurartela grazie allo shop online. Un’esperienza che richiama la magia di certe fiabe: volevamo la bacchetta magica? Oggi ci basta un mini iPad.

Da segnalare poi, tra le aree più suggestive, la Color Room dedicata alla maglieria in tutte le tonalità; un richiamo alla tradizione con un vantaggio in più: le avveniristiche proiezioni di look e di abbinamenti su appositi maxi schermi che offrono agli indecisi uno spunto ulteriore per definire il proprio stile, combinando con originalità modelli base e capi glam.

Immagine anteprima YouTube

Lo stesso format è già stato adottato per il restyling degli store di Firenze e Verona e per quello francese di Nizza. Prossima apertura nella capitale russa Mosca, a cui ne seguiranno altre, sia in Italia che all’estero.
Insomma, un mare di vantaggi. E se proprio abbiamo voglia di muovere una critica, ad avanzarla, in questo caso, sarà il vostro portafogli: “chi varca quella soglia non ne esce a mani vuote”. Ma se è vero – come diceva Oscar Wilde – che l’unico modo di liberarsi da una tentazione è cederle, non mi rimane che augurarvelo: lasciatevi tentare!

Immagine anteprima YouTube
 
 

Leave your comment

 Il brunch da California Bakery

by Be-Blogger Italia on: novembre 8th, 2012

Tradizione squisitamente americana, il brunch si è definitivamente imposto tra le abitudini milanesi ed è oramai popolare quanto l’aperitivo: appuntamento riservato alle mattine del fine settimana, sospeso a metà tra una colazione ed un pranzo vero e proprio, il brunch rappresenta una gustosa occasione per assaggiare i piatti più celebri della cucina statunitense in compagnia degli amici.

California Bakery brunch

California Bakery è di gran lunga il locale dove preferisco fare il brunch a Milano: si tratta di un posto davvero adorabile, in grado di offrire allo stesso tempo un ricco menù, un servizio sempre gentile e puntuale ed una location assolutamente deliziosa! Adoro i cestini di vimini appesi al soffitto e gli intimi tavolini che durante la bella stagione invadono il prato antistante la vetrina. Non ci son dubbi, tuttavia, sul fatto che il pezzo forte del locale sia il bancone: di vetro e in perfetto design anni ’50 è una cornucopia di dolci e delizie a cui, credetemi, è impossibile resistere!

California Bakery brunch

California Bakery brunch

California Bakery brunch

Non vedo l’ora arrivi il weekend per immeggermi nuovamente nell’atmosfera fantastica del California Bakery: il brusio delle chiacchere, i ‘tin-tin’ del campanello che avvisa i camerieri che le ordinazioni sono pronte, l’odore del caffè americano che riempie il locale, l’esposizione di pancakes e cupcakes… quanto mi piace il brunch!

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

Leave your comment

 La mostra di Mel Ramos a Milano

by Be-Blogger Italia on: novembre 6th, 2012

Mel Ramos

Con l’inizio dell’autunno, a Milano riparte la stagione della cultura con il suo susseguirsi praticamente ininterrotto di mostre, concerti, presentazioni ed eventi. La mostra dedicata al pittore statunitense Mel Ramos è uno degli appuntamenti più interessanti di questo periodo.

Ramos, uno degli ultimi protagonisti della pop-art ancora in vita, ha fatto della critica al consumismo e della denuncia contro il kitsch di una certa oggettivistica di propaganda i temi principali della sua opera. I suoi quadri imitano in maniera ironica e dissacrante le pubblicità e la rappresentazione che i mass media propongono di vari aspetti della cultura popolare. Quella di Ramos è una pittura calda e sensuale in cui procaci pin up in abiti discinti “oscurano” con la loro avvenenza prodotti di largo consumo ritratti secondo i tipici canoni pubblicitari.

Un esempio di sicuro effetto è il quadro ”Hav-a-Havana-2”, nella foto: tra le opere più famose di Ramos, ha come protagonista una modella adagiata su un sigaro di dimensioni veramente notevoli.

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

Leave your comment

 Picasso. Capolavori dal Museo Nazionale Picasso di Parigi

by Be-Blogger Italia on: ottobre 2nd, 2012

A distanza di 11 anni dall’ultima grande mostra del 2001, Picasso è tornato a Milano!

Deux femmes courant sur la plage -  Picasso

Nu couché - Picasso

Guitare et bouteille de Bass - Picasso

Les baigneuses - Picasso

Curata da Anne Baldassari, riconosciuta come uno dei maggiori studiosi dell’artista spagnolo nonchè presidente del Musée National Picasso di Parigi, la mostra aperta il 20 settembre scorso a Palazzo Reale raccoglie oltre 200 opere, alcune delle quali non hanno mai lasciato il museo parigino. Dipinti, sculture, fotografie, disegni, libri e stampe ricostruiscono il percorso artistico di Picasso di cui è possibile seguire l’evoluzione nelle tecniche e nei mezzi espressivi utilizzati di volta in volta.

La mostra, intitolata “Picasso. Capolavori dal Museo Nazionale Picasso di Parigi”, è in giro per il mondo e quella milanese è l’unica tappa europea prevista. Se questo non bastasse a convincervi ad andare a visitarla, sappiate allora che non si tratta solo di un grande evento culturale ma anche di un’importante occasione per compiere una buona azione: pagando un solo euro in più rispetto al prezzo del biglietto, avrete la possibilità di fare una donazione alla ricerca contro la fibrosi cistica!

Nelle foto:
“Deux femmes courant sur la plage“, “Nu couché”, “Guitare et bouteille de Bass”, “Les baigneuses”.

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

1 commento

 MDNA in Italia

by Be-Blogger Italia on: giugno 19th, 2012

Il ritorno di Madonna in Italia era un evento a cui non potevo mancare! Ho comprato il biglietto per il concerto di San Siro a Milano addirittura a dicembre e da allora sono rimasta in attesa del 14 giugno, la data in cui avrei finalmente visto Madonna dal vivo.

Stadio di S Siro

Madonna in tour MDNA

Madonna in tour MDNA

Devo dire che la serata è stata ancora migliore di quanto immaginassi. Innanzitutto l’ambiente era favoloso: lo stadio era stracolmo e le ottantamila persone che si sono raccolte per ascoltare la regina della pop music hanno offerto un vero e proprio spettacolo nello spettacolo: abiti in perfetto stile anni ’80, pizzi, paillettes, parrucche addirittura, ma soprattutto un’incredibile energia che le ha fatte ballare e cantare insieme a Madonna per tutta la durata del concerto!

dj Martin Solveig al concerto di Madonna

Ad aprire la serata è stato chiamato il bravissimo dj Martin Solveig cheha scaldato la platea suonando le sue hits più famose, come “Hello”, il tormentone di quest’anno, e ha preparato a dovere l’atmosfera per l’entrata in scena della signora Ciccone!

Immagine anteprima YouTube

Madonna è apparsa sul palco intonando “Girl gone wild” per poi dedicare la prima parte dello spettacolo ad un medley delle canzoni più famose del suo repertorio. Per buona parte dello spettacolo sono stati i successi di “MDNA” a farla da padroni sulla scaletta del concerto, ma, per me, il momento più eccitante della serata è rimasto legato ad uno dei suoi classici: quando Madonna si è presentata con un completo maschile (pantalone nero, tacchi a spillo, camicia bianca con cravattino nero) per cantare “Vogue” sono letteralmente impazzita!

Madonna in tour MDNA

Madonna in tour MDNA

Certo, non posso negare che guardando Madonna cantare, ballare e scatenarsi sul palco ho provato un pizzico di invidia: quel corpo, muscoloso e tornito, quel sorriso imperfetto eppure splendido di sempre, tutta quell’energia e quel talento… quest’anno Madonna festeggerà 54 anni, ma da come si muove sul palco si potrebbe pensare che abbia fatto un patto col diavolo! È assolutamente divina!

P.S.
A margine non posso non menzionare i bellissimi e bravissimi ballerini che hanno affiancato Madonna durante l’intero spettacolo: vi assicuro che tutte le donne presenti hanno apprezzato enormemente la loro performance!

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

Leave your comment

 In Triennale Objet Préféré/Objet Coloré

by Be-Blogger Italia on: aprile 19th, 2012

Questa settimana, da martedì a domenica, Milano si trasforma nel palcoscenico del Salone del Mobile 2012, uno dei più importanti eventi al mondo in tema di arredamento e design industriale!

Per i milanesi, però, il vero evento è il Fuorisalone: un vortice di mostre, installazioni, feste e open bar organizzati dai maggiori brand di design e di abbigliamento tra cui, ovviamente, United Colors of Benetton, presente alla Triennale di Milano con l’esposizione “Objet Préféré/Objet Coloré”.

Objet Préféré, frutto di un workshop che ha unito gli sforzi del team di Fabrica e del centro culturale Grand-Hornu Images di Boussu, consiste in una serie di opere ispirate al tema dell’Oggetto Preferito rappresentato come elmento d’arredo.

Objet Préféré

Objet Préféré

Objet Préféré

Objet Préféré

Objet Coloré, d’altro canto, è un sistema di complementi d’arredo concepito per dare risalto ad abbigliamento e accessori: un mix di di forme e colore che rappresentano il modo in cui vengono concepiti il design e la creatività secondo i principi distintivi di United Colors of Benetton.

Objet Coloré

Objet Coloré

Objet Coloré

Objet coloré

Vi devo confessare che mi sono piaciuti tantissimo i complementi d’arredo di Objet Coloré: le luci, la disposizione dei capi su forme sottili e fluttuanti ed il colore hanno fatto si che siano diventati i miei oggetti del desiderio… che tanto mi piacerebbe avere a casa mia per arredare il mio mini appartamento con i miei capi Benetton!

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

2 commenti

 L’amore intorno a noi

by Be-Blogger Italia on: febbraio 14th, 2012

Oggi è San Valentino, la festa degli innamorati.

Negli ultimi giorni ho visto i negozi prepararsi freneticamente a questa giornata offrendo gadget e confezioni a tema e questo mi ha dato da pensare… Sì, perchè credo che San Valentino dovrebbe essere una festa dei sentimenti e non la solita scusa per cercare di far bella figura con dei regali!

Benetton San Valentino p/e 2012

Così oggi vorrei evitare anche di parlarvi di tutti i prodotti della P/E Benetton che potreste regalare ai vostri partner (anche se sono sicura che li apprezzerebbero tantissimo) e dedicare questo post al vero protagonista di San Valentino, l’amore, e a come Benetton lo vive e cerca di diffonderlo nel mondo.

Dal novembre 2011, infatti, Benetton supporta e promuove una campagna di comunicazione totalmente dedicata al tema dell’amore: UNHATE: un invito a riflettere su come l’odio nasca dalla paura di ciò che riteniamo diverso da noi, spesso solo perché non lo conosciamo. Ricorderete senza dubbio le immagini di UNHATE apparse in tutto il mondo: le foto raffiguranti leader religiosi e politici di opposte fazioni che si baciavano scambiandosi il più immediato e spontaneo simbolo d’amore.

Milano campagna UNHATE

Quante critiche e che shock hanno scatenato quelle foto! Bene, oggi, in questa festa dedicata ai veri sentimenti dell’amore, voglio invitarvi a riflettere sul messaggio che sta alla base di UNHATE anzichè concentrarvi semplicemente sulle immagini, nella speranza che l’invito alla fine dell’odio e all’inizio dell’amore espresso da questa campagna ci accompagni sempre e non solo a San Valentino.

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

Leave your comment

 PIXAR – 25 anni di animazione

by Be-Blogger Italia on: dicembre 7th, 2011

Pixar - 25 anni di animazione

Dedicato agli amanti del cinema d’animazione e dell’arte digitale, a tutti quelli che, quando decidono di andare al cinema, scelgono immancabilmente di vedere un cartone animato, l’unico genere di film ancora in grado di regalare loro emozioni. C’è un appuntamento imperdibile per tutti noi appassionati: presso il Pac di Milano ha aperto, e rimarrà aperta sino al 14 febbraio 2012, la mostra Pixar – 25 anni di animazione.

Pixar - 25 anni di animazione

Pixar - 25 anni di animazione

Pixar - 25 anni di animazione

La mostra arriva nel capoluogo lombardo nel corso di un vero e proprio tour internazionale che, partito dal MOMA di New York, è passato in Australia, ha attraversato l’estremo Oriente e gira ora in Europa.

Pixar - 25 anni di animazione

I 25 anni di storia della Pixar vengono raccontati attraverso 700 opere legate ai grandi classici della casa di produzione voluta da Steve Jobs. Pixar – 25 anni di animazione vuole soprattutto far conoscere il lavoro di sviluppo e progettazione che sta dietro alla produzione di un lungometraggio di animazione, così troviamo in mostra, schizzi, disegni a tempera, disegni digitali e sculture da cui sono nate le opere della Pixar: dal primo lungometraggio, dedicato a Luxo Jr, del 1986, ai grandi capolavori degli ultimi anni come Toy Story, WALL-E, Up o Cars finendo con Brave, ultimo capolavoro in uscita nel 2012.

Pixar - 25 anni di animazione

Sono sicura che se anche per voi, come per me, Pixar è un simbolo di cartoni animati di qualità e di ore ed ore di divertimento, non vi perderete questo appuntamento… io di sicuro non lo farò! :)

Pixar - 25 anni di animazione

Pixar - 25 anni di animazione

Nelle foto dall’alto:

John Lasseter, LUXO JR, 1986 – Pastello

3 dipinti digitali di Lou Romano, Color script, GLI INCREDIBILI (2004)

Robert Kondo, Emile and Remy, RATATOUILLE (2007) Dipinto digitale

James Robertson, Storyboard, Fire effects di Andrew Jimenez, TOY STORY 3 (2010) Dipinto Digitale

Jason Deamer, Eve, WALL ·E (2008) Inchiostro e pennarello

John Lasseter, Wally B. and Andre, THE ADVENTURES OF ANDRE & WALLY B. (1984) Matita

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

Leave your comment

 UNHATE, basta alla cultura dell’odio

by Be-Blogger Italia on: novembre 16th, 2011

Se vi trovate a Milano o a Roma e ancora non le avete viste, beh, vi assicuro che le immagini che accompagnano questo post vi causeranno un piccolo ma piacevole shock!

Sono le immagini della nuova campagna di comunicazione mondiale firmata dalla Fondazione UNHATE e sostenuta da United Colors of Benetton: un invito, rivolto ai leader e agli abitanti del mondo intero, a combattere la “cultura dell’odio”.

campagna UNHATE a Milano

Le immagini della campagna UNHATE vogliono essere dei simboli provocatori e ironici di riconciliazione: utilizzando il tema del bacio tra personalità teoricamente opposte come Barack Obama e il leader cinese Hu Jintaopapa Benedetto XVIAhmed Mohamed el-Tayeb, tra il presidente palestinese Mahmoud Abbas e il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, UNHATE cerca di far riflettere su come sia possibile trovare un punto di incontro anche quando le opinioni politiche o la fede sembrano dividere.

L’obiettivo di UNHATE è quello di utilizzare ogni strumento di comunicazione possibile per avvicinare tra loro le persone a prescindere da nazionalità, fede e cultura: la campagna stimola a un cambiamento e invita in particolar modo i giovani a esserne i protagonisti, attraverso la partecipazione attiva su internet!

È quindi proprio su tutti noi, popolo del web, che la Fondazione punta per diffondere l’invito a “non odiare” e il messaggio di tolleranza di questa campagna dai contenuti così forti: diamoci da fare!

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

Leave your comment

 Bikini time

by Be-Blogger Italia on: luglio 11th, 2011

In questo periodo dell’anno Milano, durante il weekend, si svuota perchè i cittadini scappano dall’afa e dal caldo e si rifugiano al mare, al lago, in montagna, alle terme o anche in una semplice piscina: l’importante è godersi un paio di giorni di sano relax prendendo un po’ di sole!

Ragazze, siete pronte al bikini? Mi chiedo se abbiate già scelto quale tipo di costume indosserete: Benetton, infatti, ha pensato per quest’anno a differenti soluzioni per la linea Beachwear.

Bikini Benetton basic

Modello Basic: il bikini classico e intramontabile con la coppa del seno a triangolo. Ideale per esaltare le vostre forme e all’occorrenza per nasconderne la mancanza :)
Del modello Basic troverete la versione monocolore, bicolor o “Jungle“: ce n’è per tutti i gusti, insomma!
bikini Benetton a fascia
Il modello a fascia o monospalla con inserti preziosi è l’ideale per le località di mare più chic, disponibile anche nella versione young con stampa jeans o in quella irregular bicolor, per un effetto di contrasti che esalteranno la vostra linea!

bikini Benetton fantasia

Infine, il bikini con stampe a contrasto ma con gli stessi colori: righe, fiori e forme geometriche che assicurano un tono fashion a chi lo indossa!

Non vi resta che scegliere quale preferite!

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

1 commento