La mostra di Mel Ramos a Milano

by Be-Blogger Italia on: novembre 6th, 2012

Mel Ramos

Con l’inizio dell’autunno, a Milano riparte la stagione della cultura con il suo susseguirsi praticamente ininterrotto di mostre, concerti, presentazioni ed eventi. La mostra dedicata al pittore statunitense Mel Ramos è uno degli appuntamenti più interessanti di questo periodo.

Ramos, uno degli ultimi protagonisti della pop-art ancora in vita, ha fatto della critica al consumismo e della denuncia contro il kitsch di una certa oggettivistica di propaganda i temi principali della sua opera. I suoi quadri imitano in maniera ironica e dissacrante le pubblicità e la rappresentazione che i mass media propongono di vari aspetti della cultura popolare. Quella di Ramos è una pittura calda e sensuale in cui procaci pin up in abiti discinti “oscurano” con la loro avvenenza prodotti di largo consumo ritratti secondo i tipici canoni pubblicitari.

Un esempio di sicuro effetto è il quadro ”Hav-a-Havana-2”, nella foto: tra le opere più famose di Ramos, ha come protagonista una modella adagiata su un sigaro di dimensioni veramente notevoli.

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

Leave your comment

 Picasso. Capolavori dal Museo Nazionale Picasso di Parigi

by Be-Blogger Italia on: ottobre 2nd, 2012

A distanza di 11 anni dall’ultima grande mostra del 2001, Picasso è tornato a Milano!

Deux femmes courant sur la plage -  Picasso

Nu couché - Picasso

Guitare et bouteille de Bass - Picasso

Les baigneuses - Picasso

Curata da Anne Baldassari, riconosciuta come uno dei maggiori studiosi dell’artista spagnolo nonchè presidente del Musée National Picasso di Parigi, la mostra aperta il 20 settembre scorso a Palazzo Reale raccoglie oltre 200 opere, alcune delle quali non hanno mai lasciato il museo parigino. Dipinti, sculture, fotografie, disegni, libri e stampe ricostruiscono il percorso artistico di Picasso di cui è possibile seguire l’evoluzione nelle tecniche e nei mezzi espressivi utilizzati di volta in volta.

La mostra, intitolata “Picasso. Capolavori dal Museo Nazionale Picasso di Parigi”, è in giro per il mondo e quella milanese è l’unica tappa europea prevista. Se questo non bastasse a convincervi ad andare a visitarla, sappiate allora che non si tratta solo di un grande evento culturale ma anche di un’importante occasione per compiere una buona azione: pagando un solo euro in più rispetto al prezzo del biglietto, avrete la possibilità di fare una donazione alla ricerca contro la fibrosi cistica!

Nelle foto:
“Deux femmes courant sur la plage“, “Nu couché”, “Guitare et bouteille de Bass”, “Les baigneuses”.

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

1 commento

 E’ arrivato lo spazio del fumetto “Wow”!

by Be-Blogger Italia on: aprile 26th, 2011

entrata museo del fumetto wowMilano, la città che lo ha lanciato all’inizio del ’900 ha ora dedicato al fumetto un intero museo: lo Spazio Fumetto Wow, mille metri quadrati di mostre ed eventi della lettura più amata da giovani e adulti.Lo Spazio fumetto si apre con un’esposizione di illustrazioni messe in vendita dal museo, nel tentativo di raccogliere fondi in sostegno delle vittime dell’alluvione che ha colpito il Veneto e dello tzunami giapponese.Quadro di GrisùSegue un’enorme sala lettura che mette a disposizione dei visitatori una ricca raccolta di volumi. Decorata da quadri e statue dedicati agli eroi dei fumetti, contiene anche un quadro di Grisù che mi ha riportato con la mente a quand’ero una bambina e facevo il tifo per il draghetto pompiere in televisione.sala street artQuesta prima parte del museo termina con una stanza dedicata alla street art: vere e proprie opere d’arte moderne, murales dedicati ai miti del fumetto.La LineaNon ho potuto non fermarmi ad ammirare un tavolo per animazione con guide mobili di Osvaldo Cavandoli con al suo interno un rodovetro originale de “La Linea“.UndercomicsIl primo piano del museo è dedicato alle mostre estemporanee: fino all’8 maggio, sono in esposizione gli “Editori Coraggiosi“. La mostra costituisce un percorso cronologico, parte col numero 1 del Corriere dei Piccoli (capostipite delle strisce italiane) del 27 dicembre 1908 per arrivare ai giorni nostri, passando in rassegna tutti i big del fumetto.Felix The CatLa cosa che più mi ha affascinato è stato il numero di correzioni grafiche, sbianchettature e note lasciate dai fumettisti sulle tavole originali esposte, mentre l’illustrazione che più mi è piaciuta è stata quella raffigurante Felix the cat, il primo divo multimediale della storia del fumetto.

Se siete degli amanti del fumetto vi consiglio di programmare una visita allo Spazio Fumetto Wow. Nel frattempo non perdetevi l’ultimo numero di COLORS, interamente dedicato al mondo delle strisce.

Silvia
addictedtoshopping.it

 

 
 

1 commento