UNHATE, basta alla cultura dell’odio

by Be-Blogger Italia on: novembre 16th, 2011

Se vi trovate a Milano o a Roma e ancora non le avete viste, beh, vi assicuro che le immagini che accompagnano questo post vi causeranno un piccolo ma piacevole shock!

Sono le immagini della nuova campagna di comunicazione mondiale firmata dalla Fondazione UNHATE e sostenuta da United Colors of Benetton: un invito, rivolto ai leader e agli abitanti del mondo intero, a combattere la “cultura dell’odio”.

campagna UNHATE a Milano

Le immagini della campagna UNHATE vogliono essere dei simboli provocatori e ironici di riconciliazione: utilizzando il tema del bacio tra personalità teoricamente opposte come Barack Obama e il leader cinese Hu Jintaopapa Benedetto XVIAhmed Mohamed el-Tayeb, tra il presidente palestinese Mahmoud Abbas e il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, UNHATE cerca di far riflettere su come sia possibile trovare un punto di incontro anche quando le opinioni politiche o la fede sembrano dividere.

L’obiettivo di UNHATE è quello di utilizzare ogni strumento di comunicazione possibile per avvicinare tra loro le persone a prescindere da nazionalità, fede e cultura: la campagna stimola a un cambiamento e invita in particolar modo i giovani a esserne i protagonisti, attraverso la partecipazione attiva su internet!

È quindi proprio su tutti noi, popolo del web, che la Fondazione punta per diffondere l’invito a “non odiare” e il messaggio di tolleranza di questa campagna dai contenuti così forti: diamoci da fare!

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

Leave your comment

 Audrey a Roma – Esterno Giorno

by Be-Blogger Italia on: novembre 9th, 2011

In occasione del 50° anniversario di “Colazione da Tiffany, la mostra “Audrey a Roma –  Esterno Giorno”, celebra a Roma il mito di Audrey Hepburn, indimenticata diva del cinema che del tubino nero di Givenchy, indossato con semplicità e classe proprio in Colazione da Tiffany, ha fatto il simbolo del suo stile e allo stesso tempo l’abito più influente della storia della moda del XX secolo!

mostra Audrey Hepburn Esterno giorno

La mostra, che aperta in contemporanea con il Festival Internazionale del Film di Roma, ripercorre la vita dell’attrice attraverso scatti inediti, video ed oggetti di sua proprietà: gli scatti fotografici, in particolare, provengono dagli archivi di alcune delle più importanti agenzie fotografiche e ritraggono vari momenti della vita quotidiana di Audrey nel corso dei suoi anni a Roma.

mostra Audrey Hepburn Esterno giorno

Un appuntamento imperdibile per tutte le vere fashioniste, visto che la mostra è composta anche di foto di abiti ed accessori: uno splendido modo per fare un viaggio a ritroso nella moda di quegli anni, accompagnati dalle scelte di una delle maggiori icone glamour!

mostra Audrey Hepburn Esterno giorno

La mostra sarà ospitata dal Museo dell’Ara Pacis fino al 4 dicembre e, l’integrazione del biglietto, verrà devoluta ad un ente che a Audrey Hepburn stava molto a cuore, l’Unicef, alla cui causa l’attrice ha dedicato parte degli ultimi anni della sua vita. A questo proposito, nella mostra saranno esposte anche alcuni scatti che ritraggono Audrey con i bambini del Bangladesh, Vietnam, Somalia, Sudan, Etiopia ed America Latina.

Nelle foto dall’alto:

16 giugno 1958. Un’elegantissima Audrey in partenza dall’aeroporto di Ciampino dopo un incontro con i giornalisti.
© Archivio Storico Luce – proprietà Cinecittà Luce

7 febbraio 1960. Audrey all’uscita dell’Hotel Hassler a Trinità dei Monti.
© Archivio Storico Luce – proprietà Cinecittà Luce

1959. Audrey a Trinità dei Monti. Sullo sfondo, Villa Medici, sede dell’Accademia di Francia.
© Archivio Storico Luce – proprietà Cinecittà Luce

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

1 commento

 Roma: pioggia e sudore

by United Blogs of Benetton on: maggio 25th, 2011

Tutte le strade portano qui.

E infatti anche la nostra carovana arriva strombazzando nella Capitale, in cerca di aspiranti ciociare, provetti pariolini, puponi e pupone di ogni razza e rione, purché disposti a posare davanti alla macchina fotografica.

 

Appena il tempo di sistemare luci e pannelli nel negozio Benetton di Via Appia Nuova e scoppia un gran temporale, che rispedisce dritti in valigia, insieme alle ciabatte e ai bermuda, anche i nostri sogni di meridione. Il clima sul set invece è ottimo: facce rilassate, sorrisi a profusione e lo staff più disponibile che si possa immaginare.

Nella coda incontriamo Ismaele e Jesus, due fratelli “profetici” con la passione per l’hip-hop, e Maria Grazia e Sofia, due amiche che per ora i vestiti li indossano, ma un giorno li disegneranno. Quando arriva il loro turno, Marco li fa lavorare sodo. “Tirati su i capelli!”, “Mettiti una mano su un fianco!, “Fai un sorriso!”, “Fai un sorriso più grande!”. Insomma, per diventare il modello della prossima campagna Benetton bambino bisogna saper sudare.

D’altronde, nemmeno Roma fu fatta in un giorno. L’hanno detto in molti, compresi i Morcheeba.

Immagine anteprima YouTube
 
 

Leave your comment