Una pittrice senza pennelli

by Be-Blogger Italia on: ottobre 7th, 2011

La protagonista di questo video ha 25 anni, si chiama Amy Shackleton, è di Toronto, in Canada, e, che ci crediate o no, è una pittrice che dipinge senza pennelli! Lo so, sembra impossibile, inaudito addirittura. Eppure è così, Amy è in grado di dipingere senza usare pennelli perchè usa una tecnica assolutamente nuova e innovativa.

Utilizza infatti esclusivamente le bottigliette di plastica che contengono la pittura: le schiaccia facendo schizzare il colore in diversi punti della tela che, nel frattempo, continua a girare e girare. Amy dipinge in questo modo per diverse ore, sino a che il risultato ottenuto non la soddisfa – e bisogna ammettere che è in grado di realizzare veri e propri capolavori!

Immagine anteprima YouTube
Il video mostra, ovviamente, Amy al lavoro: è il montato di una sessione di pittura di ben 30 ore, durante le quali questa incredibile pittrice canadese ha realizzato le due opere che potrete ammirare negli ultimi fotogrammi. Non so cosa ne pensiate voi, ma a me le sue opere piacciono… e tanto!

Certo, devo ammettere anche che, se da un lato provo la massima ammirazione per la creatività di questa ragazza e per la grande innovazione che è riuscita a portare nel mondo della pittura, dall’altro non posso fare a meno di chiedermi quanta tempera abbia consumato – e forse anche sprecato – definendo questa nuova tecnica. :P

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

Leave your comment

 Una camicia, tantissimi abiti!

by Be-Blogger Italia on: settembre 21st, 2011

E se un giorno trovassimo nell’armadio una camicia del nostro ex? Come reagiremmo? Cosa potremmo fare?

Ve lo dico io: non ci abbandoneremmo alla disperazione, versando lacrime amare e rabbiose, anzi, useremmo proprio quella camicia per farci un nuovo capo alla moda!

No, non vi sto prendendo in giro! Vi sto semplicemente raccontando come la modella russa Irina Zvidrina ha affrontato il problema.

Enjoy the video!Immagine anteprima YouTube

Irina è decisamente una ragazza creativa e non c’è alcun dubbio sul fatto che abbia gusto e stile: ha pubblicato su YouTube questo video in cui mostra come sia possibile trasformare una semplice camicia da uomo in un’incredibile varietà di capi, dall’abito da cocktail al top alla moda… tutti meravigliosi!

Nel video – che ha conosciuto in rete un successo veramente incredibile – Irina propone diverse idee e soluzioni per trasformare un oggetto che appartiene al nostro passato in un capo moderno e speciale… sono sicura che quando abbandonerà le passerelle non farà fatica a trasformarsi in una stilista di successo!

Silvia
addictedtoshopping.it

 
 

Leave your comment

 Techno Time

by United Blogs of Benetton on: febbraio 11th, 2011


Yesterday I woke up at 5:50 a.m. At 6:20 I had already dragged myself in front of the computer, still in my flip flops and pyjama pants.

And while I was writing one email after another to people that had been awake for hours, for the first time I asked myself a question: does technology influence the way we dress?

At first I thought: no. But maybe I was too hasty.
If it influences the way we behave, how we manage our time, the way we express ourselves and, without a doubt, our privacy, how is it possible that it doesn’t also affect the way we dress? Of course, technology unifies different styles, in the sense that everyone looks more and more like each other, more and more quickly.

But does getting a call from some kind of smart phone make a person choose a certain bag or a specific pair of shoes? And does shooting a video on youtube push you more towards a t-shirt or a suit? (I’d say a t-shirt , but since I don’t have any scientific data to back it up, I won’t bet on it).

I know a hypertechnologically connected woman who takes her hi-tech instrumentation around in her Chanel bag. Her best friend (not only on Facebook) travels in a wad of felt. Sure, I also know technologically clumsy women divinely dressed and ground-breaking nerds, nerdishly dressed.
But the doubt still remains: if technology is powerful enough to influence world lifestyles, styles of writing and figures of speech, why do I always wear the same stuff even though I twitter and blog?
Do you have any clue?

Lost In Fashion

 
 

Leave your comment